Prestiti a pensionati

Una soluzione certa

prestiti-a-pensionati

Cosa sono i prestiti a pensionati?

prestito a pensionati sono semplici e veloci e soprattutto visti molto bene in ambito finanziario.

Prima di tutto è utile fare una piccola analisi.

I Pensionati sono secondo i dati ISTAT al 31/12/2009 sono così distribuiti:

  • Con Pensione inferiore a € 500/mese n. 6.500.000 pari al 39%
  • Con Pensione fino a € 1.000/mese n. 5.200.000 pari al 31,5%
  • Con Pensione fino a € 1.500/mese n. 2.200.000 pari al 13,5%
  • Con pensione superiore a € 1.500/mese n. 2.700.000 pari al 16%

Da questa analisi risulta che quello dei prestiti a pensionati è indubbiamente un settore di interesse economico notevole per tutti gli Istituti creditizi, perché:

  • sono finanziabili fino al compimento di 90 anni
  • la pensione è una certezza assoluta
  • il pensionato che fa richiesta di Prestito sia personale o di Cessione del quinto non essendo licenziabile ha bisogno della sola assicurazione che copre il caso morte.
    Tanto più la persona è anziana, tanto più aumenta il rischio e tanto più aumento il costo assicurativo.

I motivi per richiedere il Prestito (prestiti a pensionati) o la Cessione del quinto da parte del Pensionato sono molteplici:

  • Pagare gli studi a figli e nipoti
  • Dare un aiuto ai figli per gli acquisti di beni per la famiglia
  • Affrontare spese mediche importanti personali o della propria famiglia
  • Oppure per acquistare un’auto o per viaggi importanti

Prestiti a pensionati o Cessione del quinto?

Prima di procedere con la richiesta di finanziamento dei prestiti a pensionati bisogna verificare attentamente cosa offre il mercato come prestiti a pensionati o come cessione del quinto. È bene confrontare i dati perché si avranno delle vere e proprie sorprese perché oggi è più vantaggioso procedere con la cessione del quinto: costa meno.

I documenti necessari per procedere con la Cessione del quinto: Per prima cosa valutare bene il preventivo che viene comunicato a seguito della richiesta, va confrontato con altri che si ha in possesso.
Una volta scelto il preventivo migliore dare mandato di procedere firmando il preventivo, le Privacy ed inviare i documenti richiesti.

  • Documenti fiscali: Carta di Identità, Codice Fiscale, Residenza
  • Documenti economici: ultima Denuncia dei Redditi, Obis M completo per Inps, codice IBAN del conto corrente
  • La Quota Cedibile, rilasciata su richiesta del pensionato a Inps, per altri Istituti vale la Dichiarazione. Sono questi documenti essenziali, senza non si può procedere con la Cessione. La dichiarazione vale per tre mesi e per alcuni Istituti solo un mese. Per questo bisogna controllare bene la data di emissione e che sia firmata dal responsabile. Il documento va consegnato in originale all’Istituto che finazia la Cessione del quinto.

È bene ricordare che in assenza di un solo documento di quelli espressamente richiesti non sarà possibile procedere con il finanziamento! NB.: Ai Pensionati non è concessa la 2^ Cessione del Quinto (Delega).