Torna alle notizie

Prestiti – la Cambiale? Attenzione, pericolo!!!

È difficile da credere, ma è una realtà, sono molto pubblicizzati in Internet.

Le Società che lo propongono stanno approfittando delle difficoltà economiche in cui si trovano le famiglie e del fatto che le banche stupidamente rifiutano i prestiti in un momento come questo. Sono in agguato, attendono il segnale di disperazione per avvicinarvi e chiedervi se volete salvarvi e vi offrono i soldi solo alla condizione che voi sottoscriviate le Cambiali.

Nel caso non lavorate dovrete presentare dei Garanti fisici credibili o dovete mettere dei beni o delle proprietà a Garanzia.

Quanto si è scritto del pericolo nel passato, sembrava una consuetudine superata, ormai accantonata e invece no, è tornata a far danni come per il passato. Se pensiamo a quanto tempo abbiamo dedicato a spiegare i motivi del NO! Tutto inutile!?

Purtroppo il guadagno di chi propone è molto più forte del buonsenso di chi ha bisogno.

Vi chiederete perché la posizione di Prestitia è così nettamente contraria a questa tipologia di Prestito.

La cambiale è un pagherò a scadenza, non ha concessione di tempi aggiuntivi, se alla scadenza non paghi sarai protestato.

Il Protesto di una cambiale è un segno indelebile nella mente della persona prima che la segnalazione di cattivo pagatore. Per la persona rappresenta psicologicamente il fallimento, magari per una rata di 300-400 euro. Inaccettabile!!

Prestitia grida forte: non fatelo, non dovete accettare di mettervi da soli il cappio al collo. Parlatene in famiglia, cercate soluzioni alternative a famiglia allargata, ma non cedete alla cambiale.

La promessa che il Prestito cambializzato è facile da avere, per il fatto che non c’è controllo dei dati creditizi personali non deve illudervi e farvi cedere, sarebbe il primo passo verso il declino definitivo, a ciò seguirebbero stati di ansia e di depressione e quantità enormi di medicine da prendere.

La segnalazione di una persona per Protesto è ben superiore e più grave psicologicamente al possibile Pignoramento dei beni di proprietà, in quanto in ogni caso avrebbero dovuto essere ceduti e cederli aggiungendoci sopra gli interessi e le spese legali del pignoramento non sarà di certo un affare per voi, ma di sicuro lo sarà per chi ha emesso la cambiale a proprio favore.

Conclusione

Se dovete far fronte al pagamento di un bene e non avete i soldi chiedetevi il perché si è verificata questa situazione e chiedetevi anche se siete in grado di valutare la vostra situazione finanziaria da soli o se al contrario avete bisogno di un consulente serio che vi indichi la strada da percorrere. Avrà un costo, il vostro orgoglio, ma in certe occasioni all’orgoglio bisogna camminarci sopra per poter ritrovare il sorriso e se stessi.

Ricordate che Prestitia ha a vostra disposizione uno staff di consulenti specialist!

Chiedete una consulenza o un preventivo, è un Servizio gratuito di Prestitia!!!!

Leggi di più
  • Patrizio Salvatore says:

    Ho un progetto d’impresa consolidata poichè ne faccio parte e l’ho costruita per conto terzi poichè non posso attingere ad un finanziamento….sarebbe un sogno realizzarlo personalmente…vorrei essere contattato per ulteriori informazioni.L’unicasoluzione che mi è stata offerta è stata il prestito cambializzato

    Reply
    • Prestitia says:

      Signor Patrizio buongiorno,
      come avrà notato nell’articolo noi di Prestitia siamo contrari al cambializzare i finanziamenti. E’ una scelta scellerata e senza futuro perchè dalle cambiali si esce solo con gravi problemi e si rimane minimo per 5 anni infinanziabili, praticamente rovinati.
      In un articolo che ho pubblicato sulla Imprenditoria giovanile, vedi articolo17 aprile 2012 Il Prestito Aziendale all’Autonomo – semplice manuale di indirizzo, ho anche indicato che Prestitia non fa consulenza aziendale, tratta solo Prestiti personali anche di imprenditori e per il suo caso dovrà farsi assistere da chi tratta questa specialità.
      Ora bisogna far chiarezza su alcuni aspetti:
      1. Si è finanziabili se conosciuti in banca dati e se si è buoni pagatori, vale a livello personale ed aziendale.
      2. Il prestito aziendale passa attraverso verifiche non solo personali, ma progettuali e di Bilancio.
      3. La Regione dove risiede l’attività ha possibilità di intervenire con contribuzioni.
      4. E’ necessario essere iscritti ad una associazione di categoria che possa garantire assieme alla banca il finanziamento.
      5. Per essere finanziati bisogna avere un Reddito dimostrabile e confermato almeno da minimo due anni meglio tre.
      6. In casi come questo se è giovane, età inferiore a 35 anni, ed è residente in area meridionale ha titolo per avere dei contributi extra quelli aziendali di cui sopra. Verifichi.

      Analizzi bene quanto sopra e poi, in funzione della sua situazione, provveda a prepararsi adeguatamente e vada a confrontarsi professionalmente con la sua banca.
      Soprattutto non abbia fretta.
      Saluti ed Auguri, Renzo

      Reply
  • GIANLUCA says:

    Sono FUNZIONARIO di un ufficio, e mi trovo in difficoltà economiche causa divorzio dal mio coniuge. Finanziamento per 25000 (euroventicinquemila)
    Restituzione certificata e garantita. Ho avuto segnalazioni in CRIF ecco perché mi rifiutano il prestito.
    Non rispondo a email di gente estera e da località Benin, Costa d’Avorio ecc.
    Non anticipo nessun tipo di spesa. Sono stato truffato una volta ma poiché sono un professionista di un ufficio e non uno sprovveduto alla fine dopo mille denunce ecc..sono riuscito a riavere la somma versata prima di ricevere il “non prestito”. Premesso resto in attesa:
    Saluti.
    Gianluca:
    email: fiaba20@virgilio.it

    Reply
    • Prestitia says:

      Gianluca buongiorno,
      se lei è certo di essere segnalato in crif non può ottenere finanziamenti attraverso il Prestito tradizionale in quanto i criteri verificano se è o non è un buon pagatore.
      Quindi la via del Prestito personale non è percorribile.
      Mentre invece lo potrebbe essere con la Cessione del Quinto.

      Lei dice di essere un funzionario di un ufficio, le chiedo maggiori informazioni in merito:
      1- Dipendente Pubblico o Privato a tempo indeterminato? o altro…………..
      2- Da quando?
      3- Nome della Azienda comprensivo della Partita IVA………….
      4- Stipendio mensile netto € ……
      5- TFR accantonato €……

      Ultima alternativa rimane la Banca dove lei è conosciuto. La Banca può a fronte di Garanzie reali fare il finanziamento.
      Gli Usurai non sono da considerare un male della economia, ma un vero e proprio tumore da estirpare. Mi fa piacere che lei abbia assunto una presa di posizione forte e sicura.

      Resto in attesa di sua in merito.
      Saluti, Renzo

      Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>